Due fogli di STABIMARMO assemblati

Due fogli di STABIMARMO assemblati.

Lo stabilizzatore di granulati di marmo

 

Lo stabilizzatore di granulati di marmo STABIMARMO è senza dubbio la soluzione ideale per creare superfici stabili e drenanti. Per un basso costo si possono creare delle belle zone di ghiaia che avranno un’ottima tenuta. I nostri granulati di marmo ECOMARMO, sono ampiamente utilizzati nella paesaggistica esterna, per percorsi decorativi in ghiaia. Su STABIMARMO stabilizzatore di granulati di marmo nella decorazione di massicci, terrazze o bordi di piscine fai da te. Lo stabilizzatore di ghiaia STABIMARMO, è come un nido d’ape che permette all’aggregato di marmo mescolato alla resina di essere stabile e drenante. Le lastre stabilizzanti STABIMARMOsono leggere e resistenti alla compressione. Queste lastre a nido d’ape permettono di rinforzare le superfici di ghiaia decorative senza alcun rischio di ormaia. Il vialetto in ghiaia a nido d’ape STABIMARMO, con granulato colorato è molto facile da realizzare. Per ottenere un pavimento duro e drenante, ideale per il passaggio di cicli e sedie a rotelle, seguire le istruzioni qui sotto.

1 – Lo stabilizzatore di granulati di marmo – La fondazione

  1. Assicurarsi che sia disponibile lo spessore necessario per lo strato di fondazione e le lastre stabilizzatrici di granulato di marmo STABIMARMO.
  2. Per un percorso pedonale o una pista ciclabile: la fondazione dovrebbe consistere in 5-10 cm di ghiaia.
  3. Per il traffico automobilistico occasionale, contare da 15 a 20 cm di ghiaia. (lo spessore varia secondo la natura del suolo)
  4. Poi fornire uno strato di livellamento per ottenere una superficie piatta.
  5. Tamponare il tutto

2 – Lo stabilizzatore di granulati di marmo – I bordi

Prevedere bordi più alti delle lastre STABIMARMO, poiché la ghiaia deve sempre sporgere da 1 a 2 cm dalle celle STABIMARMO.

3 – Lo stabilizzatore di granulati di marmo – Posa e taglio delle lastre

Le lastre stabilizzatrici di granulati di marmo STABIMARMO sono semplicemente posate bordo a bordo e giuntate a croce. Non è necessario alcun ancoraggio meccanico per tenere le lastre in posizione.
Le lastre possono essere facilmente tagliate con una macchina da taglio, per esempio. Gli aggregati decorativi si depositano durante i primi giorni dopo l’installazione. Si consiglia di spargere la ghiaia in modo che copra STABIMARMO, di circa due centimetri. Col tempo, con l’aiuto della compattazione naturale, lo spessore dello strato sarà di circa un centimetro. La resistenza alla compressione di 100 tonnellate/m² si ottiene quando le lastre STABIMARMO, sono riempite con l’aggregato. Vi consigliamo quindi di non permettere carichi mobili sulle lastre STABIMARMO, prima del loro riempimento.

4 – Lo stabilizzatore di granulati di marmo – Poi arriva itil rincalzo

Compattare il tutto per una buona tenuta degli aggregati tra di loro. Per fare questo si può usare un rullo, un tamper manuale o meccanico.

Ecco, questo è tutto, la vostra area di ghiaia è finita.

Per un basso costo ti sei appena fatto un bellissimo spazio di ghiaia. Durerà a lungo. Quando volete, potete coprire l’intera area con uno strato di granulati RESIMARMO per un design moderno. Puoi vedere i diversi colori disponibili su questa pagina (clicca su questo link)

 

 

 

 

 

LOGO RESIMARMO (transparent)